TomTom #GETGOING

TomTom #GETGOING
La destinazione non conta, l'importante è fare il primo passo.

PROSSIMA CORSA

PROSSIMA CORSA
19/11/2016 Podisti da Marte

15 agosto 2010

4a Corri Sentina

Si è corsa sabato 14 agosto la quarta edizione della Corri Sentina– Trofeo Ricami Gamma e Memorial Paola Cipolloni, gara Regionale Fidal di 10 Km a Porto d'Ascoli.
Oltre 300 gli atleti al via, soprattutto delle Marche, ma con rappresentanti anche da Lazio, Campania e Lombardia, che hanno sfidato una giornata umida e dal tempo incerto sino a poco prima del via. Una gara dal percorso impegnativo, un vero e proprio "bruciapolpacci", che si è snodato per la quasi totalità su terra battuta e (per ben 2 Km.) sulla sabbia ad un passo, è il caso di dirlo, dal mare. Gli atleti si sono immersi all’interno della Riserva Naturale Regionale della Sentina, luogo di grande valore ambientale che rappresenta uno dei pochi spazi costieri in grado di garantire possibilità di sosta e riposo alle specie migratorie.
Il tortuoso e scenografico percorso ha dato la possibilità di passare accanto a posti insoliti per una corsa podistica: un casolare del sedicesimo secolo, a suo tempo posto a difesa della costa, e suggestivi passaggi tra piante di liquirizia.
La festa, perché tale è di fatto, è proseguita dopo il traguardo, grazie alle infaticabili volontarie che hanno allestito un ristoro senza paragoni con bruschette di pane condito con olio locale. Ottima l’organizzazione della Polisportiva Porto ’85 che ha garantito anche due punti di ristoro lungo il percorso.
Per la cronaca, la vittoria è andata a Elisa Cesari (Atletica Amatori Osimo) e Mauro Marselletti (ASA Ascoli) rispettivamente in 41'01" e 34'36". Da sottolineare, infine, lo sforzo degli organizzatori che hanno premiato addirittura le prime 30 donne.

Classifiche
Femminile

1. Elisa Cesari Atletica Amatori Osimo 41′01”
2. Paola Zaghi G.S. Zeloforamagno 42′13”
3. Simona Ruggieri ASA Ascoli 42′50”


Maschile
1. Mauro Marselletti ASA Ascoli 34′36”
2. Vincenzo Di Basilio G.P. Amatori Teramo 36′31”
3. Massimiliano Strappato ATL. AMAT. Osimo 37′17”

9 agosto 2010

Le calzature Spira arrivano in Italia


Dallo scorso aprile sono vendute anche nel nostro paese le scarpe da running della casa statunitense Spira caratterizzate dall’innovativa tecnologia “WaveSpring” che promette di restituire energia ad ogni falcata.
Di cosa si tratta? E’ una molla, inserita nell’intersuola, e alcuni test realizzati presso la Michigan State University hanno dimostrato che è capace di restituire tra l’87% e il 96% dell’energia impressa. Il risultato ottenuto è il più alto registrato nei test effettuati sui materiali per le intersuole. La tecnologia WaveSpring non solo ammortizza dando maggior confort, ma restituisce l’energia e, quindi, migliora la performance.
Uno dei benefici più rilevanti della molla WaveSpring è la sua capacità di attutire meglio dei materiali tradizionali (circa il 20%), gli impatti ad alta intensità. Quando si svolge un’attività ad alta intensità di impatto come la corsa, in cui la pressione esercitata sul piede è pari a 4 o 5 volte il proprio peso, una riduzione del 20% è davvero significativa. Di fatto è come se una persona che pesa 80 Kg. improvvisamente ne pesasse solo 64! La riduzione dello stress permette di ridurre gli infortuni e di accelerare il recupero dopo lo sforzo atletico.
Tra i primi atleti di elite ad utilizzare calzature Spira c’è David Cheruiyot che, in soli 4 mesi, ha vinto tre grandi maratone: Istanbul, Singapore e Houston. “Queste scarpe sono grandiose. Mi hanno permesso di correre con maggiore frequenza grazie ai tempi di recupero più rapidi tra una gara e l’altra. Inoltre, le Spira da allenamento, mi hanno permesso di intensificare gli sforzi e di alzare il livello dei miei allenamenti garantendomi comunque un’altissima protezione dagli infortuni. Houston è stata la mia terza maratona in meno di quattro mesi.”
Attualmente in Italia viene commercializzato esclusivamente il modello Stinger Elite SRR 103, ma presto l’intera gamma dovrebbe iniziare ad essere venduta nei negozi specializzati.

6 agosto 2010

Presentato il nuovo pallone della Serie A [english]

[Fonte: comunicato stampa NIKE]

NIKE launches the Nike Total 90 Tracer ball, designed for unrivalled consistency, accuracy, touch and visual acuity. Developed in tandem with the world’s premier footballers and teams, the ball was meticulously engineered down to every detail including the bladder’s tension, hand-sewn seams and surface texture. The result is a ball that delivers superior playing benefits for players at every level.
The Total 90 Tracer ball will debut in August in the world’s leading football leagues including Italy’s Serie A, the English Premier League, and Spain’s La Liga.
During an extensive two-year testing process Nike worked closely with Italy’s Serie A, the Barclays Premier League, Spain’s LFP, with national teams and confederation matches throughout South America and Asia. The Nike design team also spent 18 months testing the T90 Tracer Ball at the Nike Equipment Innovation Test Lab in Oregon.
“The world’s best leagues, federations and players demand the most innovative product on the market, that’s why our brief was very simple: to create the world’s best football,” said Chris Bond, Nike General Manager of Soccer Equipment. “As the game gets even faster and more competitive around the world, we’ve designed a product to exceed the demands of today’s players from the amateur to elite levels”.
The result is the Total 90 Tracer, which delivers enhanced consistency, accuracy, touch and visual science. It is the most pinpoint accurate ball in the world, helping players hit their targets with consistency. Testing shows that the Total 90 Tracer consistently hits a 3-foot in diameter bulls-eye while the leading competitor ball hits a bulls-eye approximately 6-feet in diameter, showing the Total 90 Tracer is more than twice as consistent as the competition.
“A great ball makes a real difference for a player, a team and potentially the outcome of a game” said Sergio Agüero of Atlético Madrid. “The Total 90 Tracer always feels the same no matter where I strike it. It’s responsive and easily controlled in every situation. I can shoot with confidence, knowing it’s going to go exactly where I want it to every time”.
The Total 90 Tracer ball’s micro-textured casing regulates airflow equally across its entire surface, making it less prone to wobble and giving it a more direct, arrow-like flight. Rigorously tested at the University of British Columbia wind tunnels, the ball has less drag in flight than competitor balls and produces more precise and truer shots every time. Testing at the Nike Equipment Innovation Test Lab found that the Total 90 Tracer is the most aerodynamically efficient ball in the marketplace, meaning players expend less energy kicking the ball.
Consistent touch: Nike teams also focused on enhancing touch – often one of the most crucial elements for footballers. A unique five-layer casing and construction improves touch, giving players maximum control and greater command and presence on the pitch.
The Geo II configuration of the ball’s 32 panels evenly distributes pressure across the whole ball, offering more consistent movement and the same response wherever the ball is struck.
True control: The micro-textured casing material of the Total 90 Tracer is designed to equalize the flow of air over the ball during flight. This stabilizes the ball and allows it to fly truer – maintaining it’s intended flight path while ensuring greater control and accuracy shooting, sending or receiving a pass.
Innovative visual science: The Total 90 Tracer also features a brightly colored graphic designed to deliver visual performance benefits to players. Up to 99% of a person’s eye sight is via their peripheral vision, under 1% is considered foveal, or focused vision. Based on this, Nike designers and visual scientists explored how the human eye locates and responds to the color and design of a football while in motion. The result is Total 90 Tracer’s high-contrast asymmetrical graphic designed to generate a strong visual signal, which captures peripheral vision and focuses central vision more rapidly.
The Nike Total 90 Tracer is now available at retailers worldwide and at NIKE Store. For more information, visit NIKEBIZ or NIKE Football.

Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti (probabile futuro Presidente della Lega Serie A) Maurizio Beretta ha commentato "Siamo molto felici di proseguire nel connubio con Nike e che questa straordinaria partnership ci accompagni in un momento di storico cambiamento dell’assetto istituzionale del calcio italiano. Il pallone ufficiale, con le sue innovazioni grafiche e tecnologiche, rappresenta il nostro sguardo proiettato al futuro, ma al contempo, grazie alla prosecuzione del sodalizio con Nike, un grande elemento di continuità nel segno del successo. Siamo certi che il pallone ufficiale 2010/2011 otterrà ancora maggiori consensi, assicurando elevati standard di garanzia tecnica delle competizioni, nonché omogeneità e uniformità di prestazioni, condizione imprescindibile per il miglioramento continuo dello spettacolo del nostro calcio".

5 agosto 2010

Tornano i percorsi GORE Segnavia

Il progetto “GORE SEGNAVIA”, realizzato la scorsa estate a Canazei, Cervinia e Courmayeur in collaborazione con le amministrazioni comunali, torna quest’anno e rientra nella nuova strategia operativa GORE diretta a sensibilizzare i runner con mezzi di comunicazione diversi e alternativi per proporre un approccio corretto al trail running.
Lungo i percorsi di montagna si possono trovare pannelli bacheca e chilometrici, con mappa del tragitto e consigli per una corretta pratica sportiva, tutto in uno scenario vario e affascinante. I percorsi sono di 8Km. (Courmayeur), 9 e 14Km. (Cervinia) e 4 Km. (Canazei).
Da tempo GORE e i suoi partner lavorano insieme per realizzare prodotti altamente tecnologici che soddisfino le esigenze più estreme di chi corre. Le calzature da running in membrana Gore-Tex non sono solo impermeabili e favoriscono la rapida fuoriuscita del calore e dell’umidità in eccesso, ma mantengono a lungo un microclima interno ideale in qualsiasi circostanza e condizione climatica. L’abbigliamento permette massime performance e ottimo comfort, oltre ad avere un design accattivante e di tendenza che guarda anche alla sicurezza con loghi fluorescenti evidenti di sera.

4 agosto 2010

ASICS Heel Clutching System

In campo medico sportivo diversi professionisti da tempo auspicavano un'evoluzione delle calzature da running in grado di renderle meno invasive nella zona del tallone, spesso causa indiretta di patologie del tendine d'achille a causa di sfregamenti e compressioni eccessive. Oggi, Asics ci prova davvero, presentando due modelli realizzate con una conchiglia esterna che protegge il tallone, senza costringerlo.
Si tratta delle Landreth 6 e delle Kinsei 3 (che in giapponese significa “stella d’oro”). Entrambe sono dotate del nuovo sistema “Heel Clutching System”, ovvero un’estensione esterna dell’inserto di Pebax che ricopre l’intera zona del tallone.
La funzione del sostegno è simile a quella di un esoscheletro, supportando il tallone e al contempo riducendo il rischio di irritazioni. Una sorta di calza esterna che abbraccia la tomaia in modo saldo e conserva per intero le caratteristiche di morbidezza delle imbottiture posteriori. Inoltre, rendendo la scarpa più leggera, l’Heel Clutching System rende più facile l’adattamento della scarpa al piede.
Maggiori informazioni al sito ASICS dedicato

3 agosto 2010

Trop Test: Powerbreathe IronMan Plus

Sono intrippato dalle novità, in particolare quelle per la corsa, e dopo aver visto un po’ di pubblicità sulle riviste di settore mi sono procurato il Powerbreathe IronMan Plus per testarlo e capire se poteva fare al caso mio e, soprattutto, se le promesse erano mantenute.
Di cosa si tratta? Powerbreathe è un “allenatore muscolare inspiratorio portatile” (così lo definisce il produttore) realizzato con l’intento di incrementare al massimo le prestazioni, migliorare la performance e ridurre l’affanno respiratorio.
Come funziona? Si sfruttano alcuni principi base dell’allenamento con resistenza a carico variabile, che può essere modificata in base alle proprie capacità tramite un praticissimo selettore, favorendo così un allenamento progressivo. Proprio come nell’utilizzare i pesi per aumentare la muscolatura, utilizzando Powerbreathe per pochi minuti due volte al giorno i muscoli respiratori lavorano più intensamente, aumentando al contempo la propria forza e resistenza. Il dispositivo è dotato di un morbido boccaglio ed è davvero di facile utilizzo.
L’aspetto, va ammesso, a prima vista pare un po’ inquietante, sembra un apparato di quelli per asmatici più grande. E’ altrettanto certo che i vostri famigliari vi guarderanno con sospetto mentre lo utilizzate (amici a 4 zampe compresi); in compenso mio figlio ride come un matto quando mi vede con quel boccaglio che fuoriesce dalla bocca…
Dopo due settimane di test, devo ammettere che i risultati ci sono. Sia chiaro, non è che vi trasformate di punto in bianco in un primatista mondiale, ma respirando meglio e in maniera più efficace ho notato una migliore resistenza alla fatica e un generale miglioramento del “fiatone”; inoltre anche il crono si adegua, seppur di poco.
Il marchingegno, disponibile anche in versione lady, costa circa 70 Euro. Tutte le informazioni sul sito Powerbreathe Italia, compreso l’elenco dei rivenditori.