TomTom #GETGOING

TomTom #GETGOING
La destinazione non conta, l'importante è fare il primo passo.

PROSSIMA CORSA

PROSSIMA CORSA
19/11/2016 Podisti da Marte

29 gennaio 2009

Stramilano 2009

Proseguo con la presentazione delle gare che mi vedranno impegnato nel corso di questo 2009; oggi è la volta della Stramilano Agonistica, una mezza maratona (certificati dai misuratori IAAF) molto veloce e scorrevole che vede sempre una foltissima partecipazione oltre che di atleti di livello, anche di molti amatori.
Il tracciato, come detto, è interamente pianeggiante e veloce: la partenza anche quest’anno è stata posta al Castello Sforzesco per poi attraversare il centro cittadino e concludersi tornando verso il Parco Sempione con arrivo situato nella suggestiva cornice dell'Arena Civica “Gianni Brera”.
L'albo d’oro della Stramilano Agonistica Internazionale può vantare gare e prestazioni davvero esaltanti. Si va dal primo record mondiale della mezza maratona nel 1993, che venne stabilito da Moses Tanui con 59’47”, fino all’edizione del 1998, quando Paul Tergat fece segnare l’incredibile tempo di 59'17'', rimasto a lungo imbattuto. Più recente, invece, l’exploit dell’azzurro Rachid Berradi che, nel 2002, stabilì il primato italiano sulla distanza con 1h00’20”. Lo scorso anno la vittoria è stata appannaggio del keniano Kisang, che ha bissato il suo primo posto del 2007, davanti a Wilson Busienei e a John Korir. Primo italiano Rachid Berradi. Fra le donne, successo della brasiliana Baldaia, che ha preceduto la francese Hafida Gadi Richard e la nostra Ornella Ferrara.
L’arrivo, come scritto prima, è anche per quest’anno all'Arena Civica intitolata a Gianni Brera; è sempre emozionante entrare sulla pista rossa e poter contare sugli applausi delle decine di migliaia di spettatori, che hanno partecipato alla Stramilano dei 50.000 o alla Stramilanina, senza contare la coppia di validissimi speaker Silvio Omodeo & Gianni Mauri.
Accanto alla mezza maratona agonistica ci saranno la Stramilano dei 50.000, appuntamento davvero classico per tutti i milanesi e la Stramilanina. Entrambe le manifestazioni si presentano nel 2009 con percorsi completamente rinnovati.
La Stramilano dei 50.000 sarà di 10 chilometri, una distanza davvero accessibile a tutti e che si può coprire senza problemi camminando di buona lena. Dopo la consueta partenza in Piazza Duomo (ore 9.00), il percorso porterà i concorrenti da Piazza S. Babila a Porta Venezia (cioè Piazza Oberdan), in un lunghissimo e ampio rettilineo; da lì si svolterà a destra lungo Viale Majno e la corsa proseguirà lungo la circonvallazione, fino a raggiungere Piazzale Baracca. Da qui, ultimo sforzo con un paio di chilometri prima dell’ingresso dalla Porta Trionfale dell’Arena Civica.
Distanza dimezzata e percorso interamente nel centro città per la Stramilanina. 5 Km. da Piazza Duomo (partenza ore 9.45) sino all’arrivo sempre all’Arena Civica “Gianni Brera”. Piccola modifica a causa dei lavori in corso in Piazza Meda, per cui si ripasserà per Corso Vittorio Emanuele II e Piazza Duomo prima di puntare verso via Dante, Piazza Castello e, infine, l’Arena.
Per entrambe le manifestazioni è previsto un punto di ristoro intermedio, oltre a quello finale all’interno dell’Arena.
Dalla prossima domenica, 1 febbraio, e per tutte le successive domeniche fino al 29 marzo, partono le nove sessioni di allenamento di “Stramilano Training”; gli appuntamenti si svolgeranno presso il Parco delle Cave e l’Idroscalo garantendo così a chiunque di poter facilmente raggiungere le sedi sia per chi abita in zona est (Idroscalo) sia per chi arriva da ovest (Parco delle Cave).
Ricordo a tutti che il Parco delle Cave è in Via Cancano, lato Via delle Forze Armate,e gli istruttori saranno Andrea Carelli, Calogero Monastra e Mary Petter. All’Idroscalo, il ritrovo è fissato alle tribune e gli istruttori saranno Saverio Lorefice, Giuseppe Franza e Simone Bellotti. Per entrambi gli appuntamenti l’orario d’inizio è fissato alle 10.00.
Le iscrizioni alle tre manifestazioni sono già possibili online direttamente sul sito ufficiale; per quanto riguarda la mezza maratona, le quote d'iscrizione variano a secondo del periodo scelto e sono:
- fino al 16 febbraio 2009 Euro 16
- dal 17 febbraio 2009 al 16 marzo 2009 Euro 20
- dal 17 marzo 2009 al 27 marzo 2009 Euro 25
- dal 28 marzo 2009 al 29 marzo 2009 Euro 30

Il pacco gara completo potrà essere ritirato con le modalità indicate direttamente nelle email di conferma presso il centro Stramilano che sarà, come ogni anno, realizzato in Piazza Duomo a partire da mercoledì 1 aprile. Chi non fosse in grado di ritirare il pacco gara per tempo, potrà ritirarlo direttamente la mattina della gara presso l’Arena di Milano; attenzione: tale facoltà è riservata esclusivamente ai residenti fuori della provincia di Milano (!). La Stramilano dei 50.000 e la Stramilanina hanno un costo d’iscrizione di 10 Euro.

La gara è prevista in calendario la domenica successiva la maratona di Treviso e, onestamente, non so in quali condizioni psico-fisiche ci arriverò. Sono, però, molto affezionato alla manifestazione, sin da bambino correvo la Stramilano dei 50.000 e lo scorso anno è stato il mio debutto sulla distanza della mezza maratona.
Un piccolo appunto che mi sento comunque di dover fare al Comitato Organizzatore è l’orario di partenza alle 10:45: come anche sottolineato lo scorso anno da molti partecipanti è un po’ troppo tardi per i “comuni mortali” che si trovano costretti ad attendere (magari sotto il sole a picco, come lo scorso anno) per diverso tempo prima di poter partire e a disputare la gara in condizioni climatiche non certo ideali. A mio avviso sarebbe perfetta una partenza anticipata alle 10.00 dando così il tempo a tutti di raggiungere comodamente la zona di partenza/arrivo, (dove scarseggiano i parcheggi, ma abbondano i mezzi pubblici) e di gareggiare con un clima certamente meno surriscaldato.Per incentivare ulteriormente l’uso dei mezzi pubblici sarebbe anche auspicabile l’uso gratuito dei mezzi per gli atleti in gara, ma dopo la Maratona di Milano non credo che ATM sia disposta a fare molto in questo senso e men che meno l’amministrazione pubblica. Purtroppo servizi che sono la norma in diverse manifestazioni più o meno blasonate, risultano stranamente inapplicate in una città come Milano, che ama definirsi cosmopolita ma che in realtà è molto provinciale.

6 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Un giorno quella gara sarà mia.

Daniele ha detto...

L’anno scorso avevo appena ripreso a correre e quindi mi sono dovuto accontentare della Stramilano dei 50.000, quest’anno invece è in programma lo stesso giorno della maratona di Parigi, quindi niente… chissà l’anno prossimo…

Michele ha detto...

brrrrrrrrrrrrr l'ho corsa l'anno scorso. Ho visto che quest'anno è cambiato il percorso, mi dispiace parlare male della mia ex città ma non è la sede ideale per delle corse. Gli abitanti non sono socievoli :)

Lucky73 ha detto...

Preciso come al solito. Farla dopo la maratona la vedo dura assai...

Io quest'anno la salto ormai ho puntato tutto sulla Mezza del Castello e su quella del Lago Maggiore, ma farò servizio e tiferò alla grande tutti i Road!

In compenso partendo molto prima penso di fare quella dei 50.000 così mi diverto un pò e poi vado a far servizio :-))

Paolo ha detto...

Per me invece sarà la prima stramilano e la seconda mezza della mia vita podistica!
Non vedo l'ora di mordere l'asfalto!
Speriamo in una bella giornata di sano sport!

nononoeno.splinder.com ha detto...

si preannuncia un bel flop...
la stramilano dei 50 mila:
più ci penso e più vedo solo sponsor (che poco hanno a che fare con lo sport e lo stare in salute).

han ridotto ulteriormente il tracciato! il pacco gara è ridicolo (pubblicità a go go)... chissà che altro ci aspetta!
che edizione sfigata.

akiro