TomTom #GETGOING

TomTom #GETGOING
La destinazione non conta, l'importante è fare il primo passo.

PROSSIMA CORSA

PROSSIMA CORSA
19/11/2016 Podisti da Marte

4 dicembre 2010

Doping si o no?

La Federazione di Atletica della Lituania lo scorso giovedì ha ritenuto insufficienti le prove a carico di evidence Zivile Balciunaite (campionessa Europea di Maratona) per confermare la squalifica per doping.
La 31enne lettone è stata sospesa a seguito di un test delle urine ai Campionati Europei di Barcellona della scorsa estate in cui venne riscontrata una significativa devianza dalla percentuale di testosterone maschile ed epitestosterone.
Nelle donne tale discrepanza è naturale, ma un livello alto di testosterone è solitamente indice di qualcosa di artificiale.
"Dopo aver ascoltato le argomentazioni addotte ed esaminato le prove a carico la commissione disciplinare della Federazione di Atletica della Lituania ha deciso all'unanimità che non ci siano sufficienti prove per provare la colpevolezza dell'atleta e squalificarla" ha commentato ufficialmente la Federazione.
La Balciunaite, che ha rigettato ogni accusa di doping, ha detto che il risultato del test può essere stato influenzayto da un medicinale che ha assunto per riprendersi dai dolori mestruali. Ha assunto il medicinale, prescrittole nel 2003, proprio prima di gareggiare a Barcellona.
La Federation ha comunicato che la propria commissione disciplinare ha deciso di chiedere alla IAAF (International Association of Athletics Federations) di esaminare le affermazioni della Balciunaite a riguardo.
"Se la IAAF decidessse che le argomentazioni siano sufficienti, allora il caso sarebbe chiuso. In caso contrario, allora la Federazione Nazionale riesaminerà il caso" ha dichiarato il portavoce della Federazion Lituana Arturas Gimzauskas. Inoltre, ha aggiunto che l'atleta lituana resterà sospesa fino al verdetto della IAAF. Per la Balciunaite si prospetta una sospensione di 2 anni per doping.

1 commento:

Paolo Isola ha detto...

Si vede da quanto ha brutta la pancia, tutt'altro che femminile, che è piena di testosterone. Molte volte vale più uno sguardo tipicamente maschile di un test anti-doping